marco-lodola-l-arte-della-luce-2La luce come strumento per dipingere e rappresentare la realtà, infrangere il buio, l’arte che diventa pop attraverso sculture luminose fatte di materiali plastici sagomati colori decisi, la magia che si accende all’improvviso trasformando luoghi, piazze, ma anche palchi prestigiosi come quello di Sanremo, questo e molto altro nasce dall’intuizione di un artista contemporaneo italiano fondatore tra i massimi esponenti del Nuovo Futurismo: Marco Lodola.

Uno stile inconfondibile il suo influenzato dalla passione per gli anni ’50, le icone classiche italiane, dalla vespa alle pin-up, fino alle automobili vintage.
Conquista personaggi dello spettacolo Renzo Arbore, per citarne uno, Max Pezzali gli chiede di disegnare una delle copertine degli 883 e ancora Ron, realizza scenografie di programmi televisivi e film, espone in musei e gallerie ed eventi artistici di tutto il mondo, dalla Biennale di Venezia al Museo di Evita Peron in Argentina, Singapore, Hong Kong, il made in Italy a tinte forti, i media che irrompono nella vita e la illuminano.

https://www.youtube.com/watch?v=Ie0G_ZRvvnk

 

 

 

Leave a Reply