festival-sanremo-teatro-ariston-marco-lodolaDa martedì 2 marzo a sabato 6 marzo 2020, si svolge la 71° edizione del Festival di Sanremo, condotta da Amadeus e Fiorello.
Anche Marco Lodola è tornato a Sanremo. È dell’artista pavese, esponente del nuovo Futurismo, la coreografia sulla facciata del Teatro Ariston.

Si tratta di un ritorno, visto che già nel 2020 ci fu la sua impronta nella stessa location. Marco Lodola omaggia i 71 anni del Festival di Sanremo colorando l’esterno dell’Ariston con un’installazione di sagome luminose.
Figure senza volto illuminano l’esterno del Teatro Ariston e la via principale della Città dei Fiori e del Festival della canzone italiana.
Il mondo di Lodola, un universo immateriale fatto di contorni e luci, cavi e materie plastiche, scheletri a neon, fiori di plexiglass, figure senza volto di ballerine e musicisti.

La sede storica del Festival della canzone italiana rappresenta per l’artista il luogo per eccellenza della cultura pop, ma anche la possibilità di contaminare la sua arte con la musica, esperienza che ha sempre ricercato collaborando, anche in passato, con vari musicisti fra i quali i Negramaro, i Timoria, gli 883 di Max Pezzali, Jovanotti e Renzo Arbore. Le opere di Marco Lodola appartengono ad un luogo della fantasia e della memoria dove si dipingono le note e si suonano i colori.

festival-sanremo-teatro-ariston-marco-lodola

Marco Lodola 71° Festival di Sanremo Teatro Ariston

 

Leave a Reply